Sampdoria, ecco la scelta: ma Pedullà chiarisce

Ieri Gennaro Gattuso ha spezzato il sogno di Massimo Ferrero di averlo come allenatore della Sampdoria. Il viperetta ha incassato il terzo no, quello definitivo da parte dell’ex giocatore e tecnico del Milan. Il produttore cinematografico ha dichiarato: “Non voglio gente, che si deve far convincere in modo prolungato”. Il patron blucerchiato avrebbe negato l’ingaggio annuo richiesto da Gattuso, e le garanzie tecniche sul suo staff.

Sampdoria, è corsa a tre per il nuovo tecnico

Beppe Iachini a questo punto è il favorito numero uno. E’ amato dai tifosi, per la fantastica vittoria dei play-off di serie B, nella stagione 2011/2012, che riportò la Samp, in Serie A impresa non facile perchè i blucerchiati chiusero la regular season solo al sesto posto. Ha fatto sapere di aspettare solo la chiamata ufficiale da parte di Ferrero, avendo la società nel cuore. Iachini però, secondo il giornalista Alfredo Pedullà, in realtà non sarebbe così tanto convinto; i rapporti tra lui e l’attuale capo Scouting doriano, Riccardo Pecini, non sarebbero affatto buoni, per colpa di vecchie ruggini, che si manifestarono quando entrambi, hanno lavorato all’Empoli.

Il tecnico accusò Pecini allora direttore generale dei toscani, di scarsa campagna acquisti, il presidente dei toscani licenziò il dirigente. Ferrero li vuole insieme alla samp, ma in una situazione già di per se delicata vorrebbe la pace tra i due.

Gigi di Biagio, resta la “scommessa” cercato anche dal Genoa, l’ex mediano di Foggia, Roma e Inter, allenerebbe un club, per la prima volta in carriera. I sei anni di militanza come CT dell’Under 21, sono dalla sua parte, ma sull’esperienza globale ci sono molti dubbi, sopratutto in una situazione ambientale, mentale, e di classifica difficile come quella della Sampdoria. Ancora più esperto il 63enne Gianni de Biasi, ex commissario tecnico dell’Albania che si qualificò per Euro 2016, contro pronostico. Sulla panchina del Torino ha ottenuto una salvezza nel 2006/2007, ha allenato anche Udinese e Brescia. E’stato artefice dell’ultima promozione in A del Modena nella stagione 2001/2002, e di una inaspettata e brillante salvezza, l’anno seguente in massima serie.

Il direttore sportivo Carlo Osti, avrebbe contattato Rudi Garcia, ex tecnico della Roma, ma il francese ha declinato l’offerta. In questi minuti calciomercato.com però, ha elencato altri tre nomi, dai profili interessanti. Infatti, oltre alla pista Claudio Ranieri, sempre viva, si fanno i nominativi di : Cesare Prandelli, ex CT della nazionale, e di Parma e Fiorentina, Francesco Guidolin, accostato anche alla panchina del Genoa e Stefano Colantuono.

Loading...

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *