Samp ormai ci siamo: a breve l’annuncio del prossimo allenatore

Manca solo l’ufficialità, ma la sesta sconfitta in sette partite di campionato della Sampdoria, costa cara al tecnico Eusebio Di Francesco. La società però, non attua la procedura dell’esonero, ma una risoluzione consensuale del contratto.La dirigenza non è disposta a pagare la cifra a lui spettante fino a fine coontratto. L’accordo scadeva il 30 giugno 2022, e “Difra” si sarebbe reso conto, che non può andare avanti, nella sua avventura in blucerchiato. Martedì alla ripresa degli allenamenti al “Mugnaini” di Bogliasco ci sarà una nuova guida tecnica, che dovrà risollevare la “Doria” da una situazione tecnica e ambientale davvero difficile. Una sola vittoria e addirittura sedici reti incassate, nello scontro salvezza, contro l’Hellas Verona, ci si aspettava la scossa, che purtroppo non è arrivata. Da giorni si vociferava di un cambio di panchina.

Samp, Pioli in netto vantaggio, ma occhio alle sorprese. Le ultime

Il direttore sportivo Carlo Osti, vuole perfezionare l’accordo di massima con Stefano Pioli, 1,2 milioni di Euro a stagione, ancora un mistero sulla durata. Occhio però, perchè sul tecnico parmigiano si sarebbe fiondato il Milan, che anche in un momento difficile, fa sempre gola. Pioli però, non è la prima scelta dei rossoneri. Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, era convinto di rendere ufficiale da oggi il cambio, ma non è così semplice. Il viperetta però, ha in testa un chiodo fisso, Gennaro Gattuso, tecnico grintoso e sanguigno per dare una “scossa” ad una squadra depressa da risultati e situazione societaria indecifrabile. “Ringhio” tentenna e continua a rifiutare, non si fida del progetto. Restano in piedi i nomi di Beppe Iachini e Claudio Ranieri, che però economicamente sarebbe dispendioso. Tornando ad un tecnico che dia nuova linfa e carattere, non ci stupirebbe se Delio Rossi, accettasse di tornare, ipotesi difficilmente realizzabile.

Infine ecco l’outsider Gigi Di Biagio, ma l’ex CT dell’Under 21, non ha mai allenato un club nella sua carriera, e in una situazione così, sarebbe sconsigliabile. l’ex giocatore di Foggia, Roma e Inter, potrebbe proseguire la sua carriera in serie B, lo cerca lo Spezia.

Loading...

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *