Real Madrid, corsa a due Zidane – Mourinho per la panchina

Acque più che agitate in casa Real Madrid, dopo la tremenda e inaspettata sconfitta interna ad opera dell’Ajax, in Champions League, costata l’eliminazione ai “blancos”. I tifosi, hanno invitato l’attuale presidente Florentino Perez a dimettersi.

Da chi ripartire dopo la disfatta?

Ora bisogna capire con quale allenatore il Real, finirà questa stagione nata male, con l’esonero di Julen Lopetegui, ma che rischia di finire ancora peggio; il tecnico ad interim l’argentino Santiago Solari è a rischio esonero, nel caso in cui nel week-end le “merengues” non dovessero battere il non irresistibile Valladolid.

Per la stampa iberica, Solari sarà esonerato anche in caso di vittoria. Il consiglio direttivo del club, non intende perdere più tempo, e vorrebbe affidare la squadra da subito, ad un tecnico top, senza aspettare la fine della stagione. In corsa ci sono due allenatori, che hanno già allenato e vinto con i blancos, ovvero Zinedine Zidane Josè Mourinho.

Il francese, ha militato anche da giocatore e tornerebbe subito, perchè libero da vincoli contrattuali, ma rumors non troppo lontani, lo starebbero spingendo a Torino, per sostituire a Giugno, Massimiliano Allegri, incerto se restare o meno in bianconero.

Anche “Mou” però dopo la ricca buonuscita contrattuale richiesta al Manchester United, dopo l’esonero non farebbe difficoltà a riabbracciare Madrid.

Due sergenti di ferro dunque, per ritrovare i pezzi di un Real Madrid allo sbando e ormai sazio dopo cinque anni di trionfi, con quattro Champions vinte negli ultimi cinque anni, titoli mondiali, scudetti e supercoppe.

La squadra andrebbe rifondata con senatori, come Marcelo Luka Modric al passo d’addio, l’assenza di Cristiano Ronaldo dopo l’addio si sente eccome.

loading...

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *