Inter, Marotta ha messo all’angolo Spalletti. Gli sviluppi

Sarebbe stato il direttore generale dell’Inter Beppe Marotta a far saltare la trattativa tra il Milan, e l’ex allenatore nerazzurro Luciano Spalletti. A rivelarlo è il quotidiano torinese, La Stampa. In un colloquio telefonico tra i due sarebbero volate parole al vetriolo. Il tecnico fiorentino, è sotto contratto con i nerazzurri fino al 2021, e si aspettava di ricevere, l’intera somma di dieci milioni di Euro, cinque annui, per le due successive stagioni, chiudendo il contratto. Marotta per tutta risposta gliene avrebbe offerti solo tre, qui è scoppiata la lite tra l’ex dirigente di Sampdoria e Juventus, e l’ex guida tecnica di Udinese e Roma.

Spalletti –  Marotta, strascichi nerazzurri, che lite! I dettagli

L’ex tecnico interista, avrebbe preteso per chiudere l’accordo, almeno la metà dell’ingaggio annuo, che percepisce il suo successore all’Inter, ovvero Antonio Conte, con tanto di frase: “Se a lui date 11 milioni di Euro, io ne gradirei almeno cinque” così da liberarsi, con il Milan. Marotta non sarebbe stato d’accordo, l’idea migliore per chiudere il rapporto con l’Inter, sarebbero state le dimissioni ufficiali dal club, o niente rossonero, e così è stato Il tecnico fiorentino avrebbe tirato troppo la corda con Marotta e l’Inter, pretendendo il pagamento di almeno un anno intero di contratto dei due rimasti. Il Dg ha spinto per la metà, da lì in poi lo scoppio della lite. La soluzione finale però, non fa felice nessuno dei club milanesi. L’Inter dovrà corrispondere a Spalletti gli stipendi mancanti, come da contratto, ma non si è capito bene, a quale cifra.

il Milan, non avrà la guida tecnica ideale che aveva scelto per sostituire l’esonerato Marco Giampaolo con tanto di accordo fino al 30 giugno 2021 a cinque milioni annui. Marotta però, sembra aver dato uno scacco matto profondo allo “spallettone” che per ora resta a casa e senza squadra a riflettere. La sua mossa di pretesa prolungata si è rivelata un disastro. Ha perso un occasione di tornare ad allenare in un altro club storico restando a Milano, e cambiando solo colori. Cosa più importante tentando di riportare il Milan in Europa o addirittura in Champions League. Nella sua carriera questa missione tra club italiani ed esteri, è riuscita a Spalletti, per ben dieci volte su dodici tentativi.

Loading...

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *